Annunci

Gianluca Mauro: “A Bologna non trattati bene, Trieste è pronta per la A!”

ANG_8881Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

Da Bologna verso Trieste, sotto 2 a 0 nella serie ma con la convinzione di poter riequilibrare le sorti di questa finale. L’amministratore delegato dell’Alma Trieste Gianluca Mauro dice la sua alla vigilia di un nuovo spettacolo previsto sotto le volte dell’arena giuliana.

Si aspettava una squadra più combattiva al PalaDozza o l’avversaria e il contesto ambientale erano uno scoglio troppo grande da arginare?

“Chiariamo subito che abbiamo affrontato una forte Virtus Bologna. Contro di loro, in quell’ambiente, se non sei al 100% non porti a casa la partita. E quando parlo di essere al massimo, non mi riferisco all’impegno dei miei ragazzi che non è mai venuto meno, quanto ad acciacchi che hanno minato il nostro percorso.”

Bologna denominata Basketcity, un’immersione passionale in questi play off sulle due sponde cestistiche felsinee. Non sempre un grado di ospitalità allineato con la nobiltà societaria…

“Il basket a Bologna è molto sentito, la nobiltà delle due principali società non si discute ed è simile a quella triestina. Certo fa specie che in due contesti diversi ma nello stesso palazzo, io e il mio entourage siamo stati oggetto di continui attacchi verbali. Con la Fortitudo avevamo al seguito dei bambini che si son messi a piangere di fronte a improperi irripetibili, su sponda virtussina siamo arrivati ad un acceso diverbio. Anche a Trieste abbiamo i nostri passionali personaggi in tribuna, ma a Bologna si è oltrepassato il limite civile del confronto. Devo dire, ad onor del vero, che il Direttore Sportivo della Virtus si è scusato a fine partita.”

2 a 0 nella serie, ora però si torna all’Alma Arena. Più di un buon motivo per sperare nella “remuntada”?

“Certamente. Dico però in prima battuta che al di là del nostro eccezionale pubblico, la squadra ha sempre dimostrato di reagire ad una situazione complessa. Con i 7000 dell’Alma Arena ci sarà ancora più voglia di combattere, sempre con l’entusiasmo di vivere questo momento magico.”

Quanto i play off sono propedeutici a strutturare la squadra del futuro?

“Sono molto utili, soprattutto se giocati fino in fondo. Un’esperienza di un solo turno come l’anno scorso può fuorviare, anzi, ti depista proprio. La post-season a lunga gittata fa capire quanto la stagione regolare sia importante per il ranking e quindi per le partite decisive da giocare in casa, ma quello che accade dopo è un’altra cosa: correttive in corsa, intensità a mille, gioco più veloce. O strutturi la squadra in maniera perfetta (impossibile) oppure decisivi diventano gli innesti in corsa, prova ne sia l’incidenza di Cavaliero per noi e di Stefano Gentile per la Virtus.”

Senza mancare di rispetto al sacro valore sportivo e a quello per cui Bologna e Trieste stanno battagliando; si parla di interessamento ad eventuali diritti (Caserta?) per un eventuale passaggio semplificato alla massima serie. Cosa c’è di vero?

“Cerco di non entrare nel contesto per non mancare di rispetto a società come Caserta che sta lottando per una tradizione cittadina. Dico solo che Trieste è pronta a fare il salto di categoria. Io e i soci Alma stiamo studiando come strutturare la società ed attuare un percorso che non deve essere per forza quello dei 6-7 stranieri. Vorremmo ragionare a medio termine, investendo sui giovani di valore, italiani e triestini (se ce ne saranno di livello), come sempre senza l’isteria del risultato a tutti i costi. Sono stato chiaro sin da subito, per un imprenditore stare in serie A rispetto che in A2 fa la differenza, soprattutto per quello che concerne l’avvicinamento di altri sponsor. Per cui, managerialmente parlando e in virtù delle restrittive regole (unica promozione ndr.), il salto di categoria farebbe bene a tutti.”

Annunci

Pubblicato il giugno 18, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: