Annunci

Fenomeno Slovenia: sistema virtuoso o concomitanza di fattori positivi?

basket-slovenia-campione-deuropa-624x300Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

La vittoria della Slovenia al campionato Europeo 2017 ha un’eco più rumorosa in una terrà di confine come Trieste. La nazione di 2 milioni di abitanti mette in riga cestisticamente il continente, spogliandolo di alibi quali fisicità geneticamente superiori (vedi Serbia), naturalizzazioni facili (vedi Grecia) o l’incrocio di razze sotto la bandiera francese. La Slovenia è un paesino dannatamente normale, se non fosse che il rapporto giocatori di basket/abitanti è clamoroso. La più forte nazionale di sempre all’ombra del Triglav, quella del 2007 dei vari Lakovič, Dragić, Nesterovič, Smodiš, Slokar, D. Lorbek, Vidmar, E. Lorbek, fermatasi in semifinale con la Serbia, dopo aver avuto la palla per vincere nei regolamentari (con un canestro clamoroso di Teodosic per l’overtime), ha ricostruito dal due veterano Dragić-Vidmar le fondamenta per un new deal vincente. Come? Gettando nella mischia giovani intraprendenti quali Nikolić, Prepelič, Murić, Blažič capitanati dall’argento vivo di un fenomeno vero quale Luka Dončić, classe ’99…dico ’99. Non è mai stato un problema nella filosofia balcanica quello di lanciare i giovani, credendoci, è bastato farlo con la lucida regia di un allenatore serbo come Igor Kokoskov e tutto è sembrato facile. Un percorso immacolato all’Europeo, spazzando via i campioni in carica della Spagna.

Uno che ci può far capire dove nascono le radici di questa realtà vincente è sicuramente Sergio Tavcar, esperto numero uno della pallacanestro Balcanica e capace di spiazzare subito facendo nella disamina: “sfatiamo un luogo comune che si sta materializzando dietro il successo sloveno: non c’è un sistema ben calibrato dietro la nazionale allenata da Kokoskov. Il substrato cestistico è abbastanza povero ma ci sono due valori che creano virtù: la tradizione retaggio dei tempi della Jugoslavia unita e l’educazione fisica (tutti gli sport ndr.) praticata nelle scuole. Poi due fattori chiave contingenti:  la volontà di Dragic di essere allenato da Kokoskov nell’ultimo anno di presenza con la nazionale (o forse no?) e il dono divino chiamato Luka Dončić.

Spesso si diceva che la terra balcanica produceva tanti attori protagonisti ma difficili da far coesistere. Merito quindi anche al timoniere? “Sicuramente la gestione di Igor Kokoskov è stata eccellente. Quello che la Slovenia ha gettato alle ortiche in anni e anni di inopinate sconfitte, l’allenatore e questo gruppo hanno trasformato in lezione. La volontà di non passare per ulteriori insuccessi ha reso la Slovenia una squadra con attributi, attributi immensi. Con Dragić e Dončić fuori dai giochi per infortunio, sono riusciti a trovare in Prepelič e Vidmar il surrogato vincente, in un cotesto di squadra coesa.”

Quindi la realtà, più che il progetto sloveno, è importabile in Italia secondo lei? “Non mi direte che a livello fisico l’Italia, ma anche il vicino Friuli o Veneto non siano capaci di produrre giocatori della taglia di Vidmar. Semplicemente bisogna attuare un profondo riassestamento nel connubio sport/scuola, dando la possibilità ai ragazzini di crescere atleticamente secondo la polivalenza disciplinare. In Italia continuiamo a produrre cestisti mediocri a livello fisico. In ultima battuta l’insegnamento del gioco della palla al cesto (in tenera età), che deve necessariamente passare attraverso le migliori competenze in circolazione, non per dopolavoristi che arrotondano le paghe.”

Annunci

Pubblicato il settembre 19, 2017, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: