Annunci

La prima mossa di Petrucci: Tanjevic Direttore generale tecnico

tanjevicFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

A Trieste l’eco della vittoria della Slovenia all’ultimo Europeo non è metaforica bensì palpabile in una terra di confine. Una nazione di 2 milioni di abitanti, senza eccessive disponibilità economiche e con materiale umano normale, mette in riga un continente intero. In primis l’Italia, a digiuno da 13 anni, risucchiata in una spirale negativa che non risparmia nessuno. Il Presidente dalla FIP Gianni Petrucci l’indomani dell’eliminazione azzurra dichiarava: “gli altri forse hanno lavorato meglio di noi. Per questo dopo l’Europeo, comunque vada, faremo un’analisi perché da troppo tempo non vinciamo una medaglia. Stranamente poi in Europa nell’attività giovanile siamo secondo, sia in ambito maschile che femminile. Non servono più rattoppi.” Alle parole faranno seguito i fatti: ieri si è riunito un consiglio federale molto importante, con un primo obiettivo dichiarato del “new deal” azzurro: riportare in sella Bogdan Tanjevic. Come? Proponendogli un ruolo da responsabile tecnico come fu quello di Cesare Rubini a partire dal 1976 contribuendo all’argento alle Olimpiadi di Mosca del 1980, all’oro agli Europei di Nantes del 1983, all’argento agli Europei di Roma del 1991 e al bronzo degli Europei di Stoccarda del 1985. La conferma è arrivata in giornata (ieri ndr.) tramite comunicato stampa della FIP: Il Consiglio Federale, riunito in via informale oggi a Roma, ha condiviso la proposta del presidente Giovanni Petrucci di nominare Bogdan “Boscia” Tanjevic quale Direttore Generale Tecnico del Settore Squadre Nazionali. I Commissari Tecnici del Settore Nazionali Maschili, del Settore Nazionali Femminili, del Settore Squadre Nazionali e 3X3, mantengono immutate le proprie autonomie. Roberto Brunamonti è il Dirigente Accompagnatore della Squadra Nazionale “A” Maschile. Monica Bastiani è il Dirigente Accompagnatore della Squadra Nazionale “A” Femminile. La competenza di Tanjevic sarebbe l’ideale viatico a quella che a tutti gli effetti è una ristrutturazione del movimento ma anche una necessità di trovare linfa nuova nelle generazioni che verranno; chi meglio del montenegrino può attingere a piene mani sui prospetti più interessanti del nostro basket. Qualche battuta anche da parte del neo coach Romeo Sacchetti in proiezione qualificazione mondiali: “Sono diventato allenatore da poco. Mi piacerebbe vedere anche giocatori che non conosco. Cioè giocatori che non hanno fatto la Serie A. Quelli della Serie A un po’ li conosco. E’ ancora presto per valutare quello che possiamo vedere. Sarà difficile anche fare dei raduni con i giocatori impegnati nelle Coppe”.

Annunci

Pubblicato il settembre 20, 2017, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: