Annunci

Le Pagelle della domenica

332203_22b0bd3d4f7e68d9213549213b9d440dFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

PAGELLE

 Alma Trieste

 

Alessandro Cittadini: voto n.g.

Gioca pochissimo: 1’46” di gioco e 0 punti.

Javonte Green: voto 5

La peggior partita da quando è a Trieste: 10 punti, 4/11 dal campo seppure con 8 rimbalzi. L’impressione è che per la prima volta non è riuscito ad essere dominante ed è tornato il giocatore timoroso della prima parte dello scorso anno. Capita.

Juan Fernandez: voto 5

Guarda la targa al suo diretto avversario, palesa un leggero calo fisico e di conseguenza il solito nervosismo: 7 punti in 21 minuti e i “consueti” cinque falli.

Andrea Coronica: voto n.g.

Giga Janelidze: voto 5

Dopo l’ennesima distrazione difensiva non si hanno tracce per buona parte del match. Torna sul parquet e fa peggio.

Daniele Cavaliero: voto 8

Unico in canotta biancorossa nei primi venti minuti ad avere un’incidenza significativa; se Trieste ha avuto una speranza di ribaltare la partita lo deve all’esterno giuliano. Sontuosa presenza sul parquet con 27 punti, 6 triple e 5 rimbalzi. Fuoriclasse.

Matteo Schina: voto n.e.

Federico Loschi: 5/6

Spuntato: 6 punti con 2/6 dal campo. Non la miglior partita seppure per atteggiamento è uno dei meno peggio.

Matteo Da Ros: voto 6

Attenta al record di palle perse su scarichi orizzontali: 5 alla fine per lui. Segna 11 punti e sbaglia poco, realizza anche il canestro del pareggio ma neanche lui non è apparso lucido come in altre occasioni.

Laurence Bowers: voto 6/7

Sembrava un’altra serata interlocutoria ma con il passare dei minuti ha dimostrato di poter essere un giocatore molto utile alla causa: 10 punti, 4/6 da due punti, 7 rimbalzi sono numeri di una lenta ma inesorabile crescita. Presente anche nel parzialone di rimonta del terzo quarto.

Roberto Prandin: voto 6/7

Insieme a Cavaliero il migliore degli esterni: due triple fondamentali che potevano portare l’ennesimo successo all’Alma e un’ottima difesa in 13 minuti di campo.

Stefan Milic: voto n.e.

 All. Eugenio Dalmasson: voto 6

Il “sistema” questa volta batte in testa, monotematicamente per linee perimetrali con Da Ros fuori giri per scarichi finiti in mano agli avversari. L’energia persa dai suoi uomini nei primi venti minuti la instilla nei 15 minuti d’intervallo; purtroppo non basta per giocare lucidamente i minuti finali.

 

 

Annunci

Pubblicato il dicembre 18, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: