Annunci

La fatal Verona, Alma capitola per la prima volta sul canestro di Greene

20171217_175608_resizedQuesta volta l’Alma Trieste gioca si contro il record ancora immacolato ma anche contro una cabala che riporta l’ultima vittoria giuliana a Verona al 1990, l’anno della promozione.

Artiglieria pesante messa sul parquet da Dalmasson con Bowers in quintetto, la Tezenis risponde subito al primo scatto Alma: 9-4 con tripla di Pierich e time out immediato triestino per fermare l’inerzia gialloblu. Sul massimo vantaggio interno sul +7 ci pensa Matteo Da Ros con una tripla a rianimare i suoi, anche se è la fase difensiva a latitare dalla palla a due. Greene e Jones sono rebus per Cavaliero e soci, Trieste attinge dalla panchina per scuotersi di dosso un atteggiamento molle: 17-12. Laurence Bowers fa e disfa ma si dimostra comunque vivo, dalla parte opposta è il collettivo ad essere straordinariamente in partita: primo quarto chiuso con una tripla siderale di Cavaliero e tabellone che segna 19-17. Visconti arma la mancina per ricacciare indietro il pericolo alabardato, Alma pigramente intestardita con soluzioni da oltre l’arco in cui il solo Cavaliero trae dividendi. Massimo vantaggio interno sul +9 con schiaccione di Greene e primo reale momento di difficoltà triestino dall’inizio della stagione. Sempre in ritardo difensivo gli uomini di Dalmasson, Greene e soci banchettano per l’entusiasmo dei 2000 dell’arena scaligera (e Green esce per tre falli): 40-29. Anche Andrea Amato alla festa delle triple, Verona domina i primi venti minuti e si va all’intervallo sul 45-29.

Pronti via e 2-8 di parziale Alma, coach Dalmonte si affretta a chiamare time out prima di veder complicata la partita. Pressa alta la squadra di Dalmasson, l’atteggiamento è diametralmente opposto rispetto a quello dei primi venti minuti; anche Bowers sembra avere una ruvidezza diversa, si avvicina al ferro e rimpolpa lo scout: 49-43. Il manifesto di questo momento è l’antisportivo fischiato a Ikangi sulla pressione di Da Ros; Prandin da tre e Alma clamorosamente a -1. Tecnico a Dalmonte e con il tiro libero di Loschi c’è il vantaggio esterno sul 51-52; fine terza frazione con parziale di 10-31 (55-60). Torna a far male Greene attaccando Cavaliero dal palleggio, la Tezenis non sembra tramortita dal parziale subito e con Amato ritrova il vantaggio sul 61-60. Sempre Andrea Amato a sbilanciare il match con l’ennesima tripla, inerzia che torna  vestire gialloblu sul +4 Verona. Frenetica Alma nella rimonta, Cavaliero è l’unico a mantenere lucidità ma Amato è in trance; sempre lui realizza la tripla del -2 a 40 secondi dal termine. Ultima palla nelle mani dell’Alma e Da Ros che realizza dai cinque metri il pallone del 79-79 con 5 secondi da giocare. Verona affida la preghiera a Greene che realizza allo scadere: finisce 81-79 e termina anche l’imbattibilità di Trieste in serie A2.

 

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

 

Annunci

Pubblicato il dicembre 17, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: