Annunci

Alma Awards 2017

standing-ovationFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini (ringraziamento speciale a Marco Torbianelli)

Un 2017 favoloso per l’Alma Trieste, dalla finale persa (dopo una stagione entusiasmante) con la Virtus Bologna sino alla vittoria nella Supercoppa LNP, passando per un dominio parziale nel campionato in corso. Gli “Alma awards 2017” racchiudono l’arco temporale che va dal 01 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017.

IL CANNONIERE: Javonte Green

Confermato a furor di popolo, idolo dell’Alma Arena, la “Green-airlines” svetta alta sui cieli biancorossi confermando la leadership nelle realizzazioni: 740 punti in 47 partite (15.7). In seconda posizione il playmaker aggiunto della squadra Matteo Da Ros con 484 punti in 45 match (10.7). terza piazza per l’indimenticato Jordan Parks con 451 in 31 uscite stagionali (14.5).

IL CHIRURGO: Andrea Coronica

Chi è il chirurgo di precisione nel tiro da due punti? Il capitano Andrea Coronica, più ai margini in questa stagione ma capo classifica nel 2017: 35/56 per un rimarchevole 62.5%. Secondo posto per Laurence Bowers con 37/60 per un 61.7% e medaglia di bronzo a Javonte Green con un corposo 216/353 per il 61.2%.

IL CECCHINO: Daniele Cavaliero

Il figliol prodigo torna a casa sua per comandare. Nello specifico parliamo della percentuale nel tiro da tre punti: spicca il 42,6% frutto del 55/129 globale. Appena dietro uno specialista della materia, Lorenzo Baldasso, 72/171 per il 41,1%. Attenta la seconda posizione un altro cecchino, Federico Loschi, capace di tirare con il 41.4% frutto del 24/58.

 “MONEY IN THE BANK”: Juan Fernandez

Volete un’assicurazione cestistica? Affidatevi a Juan Fernandez quando deve andare sulla linea del tiro libero: una macchina in grado di tirare con il 96.9% frutto del 31/32 stagionale. All’irreale capo classifica segue un insospettabile giocatore di precisione: Giga Janelidze, capace di fare 12/13 dalla linea della carità per il 92.3%. Terzo posto pari merito per Daniele Cavaliero (50/58) e Federico Loschi (25/29) in grado di tirare con l’ 86.2%.

IL “RE” DELL’AREA PITTURATA: Matteo Da Ros

Può un lungo capeggiare la classifica degli assist e dei rimbalzi totali? Ebbene si, parliamo di Matteo Da Ros da Milano. L’eclettico giocatore biancorosso ha catturato 301 rimbalzi in 45 partite (6.6 totali) divisi fra 55 offensivi e 246 difensivi. Segue Javonte Green con 263 (85 offensivi e 178 difensivi) e Jordan Parks con 241 (77 offensivi e 164 difensivi).

L’ASSIST-MAN: Matteo Da Ros

Rieccolo in cima a tutti Matteo Da Ros per quello che concerne le assistenze ai compagni: ben 192 in 45 presenze (4.2). A grande distanza c’è un ex-equo con 70 assist elargiti per Daniele Cavaliero e Javonte Green; il secondo posto va di diritto al triestino perché lo stesso numero di passaggi smarcanti sono stati effettuati nel minor numero di partite, 29 per Daniele e 47 per Javonte.

Annunci

Pubblicato il gennaio 4, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: