Annunci

Il roster Alma è completato: tante scommesse sul tavolo con il “croupier” Dalmasson a comandare il gioco

imageIl dado è tratto, per meglio dire…il roster è fatto. L’Alma Trieste completa quella “sporca dozzina” che dovrà affrontare il difficile campionato nella massima serie. La primissima operazione da fare è smontare alcuni luoghi comuni (o “erezioni da salto di categoria”): la “raccolta di figurine” con nomi alti e sonanti non fa parte della logica dalmassoniana, non è proporzionata al budget e può far implodere il giocattolo; Torino ha pagato questo in maniera inesorabile nel post Coppa Italia, con coach Galbiati “ingoiato” dalle fauci mercenarie degli americani. La società triestina ha agito coerentemente con il ruolo da neopromossa: giocatori con tante motivazioni (diversi dalla serie A2), qualche scommessa e totalmente affine alle volontà dell’allenatore. Sarà proprio questa una delle macro-incognite stagionali: Eugenio Dalmasson al “piano di sopra”, con 6 uomini dallo slang non proprio veneto, fortunatamente dalle referenze caratteriali rassicuranti. Per la proprietà transitiva, se il coach sbaglia la stagione, la squadra a sua immagine e somiglianza potrebbe subirne le conseguente; è anche vero però che sono 8 anni che l’uomo da Mestre zittisce i critici prevenuti. Squadra multitasking per caratteristiche dei singoli, in grado di presentare più giocatori in due ruoli (almeno): Wright, Cavaliero, Sanders, Walker, Peric, Mosley, Strautins, Da Ros, Coronica, Janelidze. Almeno 9 giocatori sono adeguati alle rotazioni, segno che la filosofia della panchina lunga potrebbe essere l’elemento di forza del gruppo. Scommesse? Ovvio che ci siano e diffuse, in primis per tutti i confermati messi alla prova ad un salto triplo qualitativo/fisico; il “curiosometro” pone sicuramente Devondrick Walker quale soggetto più atteso al banco di prova. L’esterno ha numeri, fisico, dalla sua pallacanestro potrebbero passare tante delle fortune e delle sfortune dell’Alma Trieste; la società peraltro, con sagace lungimiranza ha circoscritto la variabile impazzita ad un giocatore “esterno”, eventualmente comodo da sostituire in corso d’opera nel caso non rendesse. Discrete certezze arrivano da Jamarr Sanders e Justin Knox, due che hanno masticato la serie A (con buoni risultati), il primo in grado di fare tante cose e senza strafare, il secondo fra i pochi a giocare tecnicamente in area pitturata. Chris Wright, se a posto fisicamente, da garanzie in regia e in leadership, necessario però che ritrovi l’ispirazione al tiro dopo un anno asfittico. William Mosley? “Human Elevator” sarà per certo l’idolo dei ragazzini, uomo-poster per eccellenza tanto verticale da far dimenticare i balzi di Green; poco basket nelle mani, e questo in serie A può rappresentare un problema, qualche chiletto in meno ma ideale per marcare “4” avversari e dare una grossa mano vicino al ferro, sia in fase offensiva che difensiva. Hrvoje Peric è il fuoriclasse del gruppo, difficilmente sarà il terminale principale triestino, anche perché il sistema dalmassoniano non prevede “prime punte”, uomo capace con la testa, il fisico e la tecnica di dominare la sfida diretta con l’avversario. Lui deve diventare il punto di riferimento per i compagni, lui deve essere il prolungamento di Dalmasson sul parquet. Arturs Strautins ha già capito in pochissimo tempo che il treno targato Alma è l’ultimo che può prendere per giocare ad alto livello; si allena forte, l’estate può essere l’alleata ideale per limare alcuni aspetti del gioco, la fiducia data dalla società giuliana merita uno sforzo ulteriore rispetto a quello che dal 20 agosto investirà tutta la squadra.

Infine un “ever-green” che non sbiadisce di fronte al palcoscenico della massima serie: l’Allianz Dome sarà il possibile viatico alla salvezza. Le vittorie in casa sono fieno in cascina, la coperta di Linus per chi ha bisogno di trovar certezze in un mondo ignoto. Staremo a vedere, siamo già ad agosto, il mese dello “start” e delle prime amichevoli precampionato…

 

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il agosto 4, 2018, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: