Annunci

Lorenzo Pacorini (Presidente Consorzio TSB): “Diventiamo Srl e accogliamo nuovi interessati”

ctsb_maglietta_1000x600Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

Fermento in Pallacanestro Trieste, buona parte del futuro societario passa per la volontà sinergica di investire da parte degli attori finanziari già presenti e quelli che eventualmente supporteranno la causa in seconda battuta. Lorenzo Pacorini, Presidente del Consorzio TSB fa un quadro preventivo rispetto alle operazioni possibili post 8 Aprile, cioè dopo che la holding Altea (di cui fa parte Alma Spa) nominerà la figura preposta per definire operazioni possibili sotto la propria egida.

Come ha reagito il Consorzio a questo terremoto societario?

“Come accade spesso in Italia, ma soprattutto a Trieste: le forze si sono compattate con più convinzione di prima. Quello che abbiamo vissuto domenica all’Allianz Dome è la dimostrazione plastica di quello che intendo, una scia lunga emotiva che si propaga fra tutti i sostenitori della grande risorsa cittadina che è la pallacanestro.”

I primi passi dirigenziali hanno riproposto una figura garantista come quella di Mario Ghiacci…

“Siamo assolutamente favorevoli all’ingresso nel CDA di Ghiacci, persona che ha competenza e soprattutto sensibilità verso la Pallacanestro Trieste. Il suo ruolo è di garanzia verso la città e tutti gli appassionati.”

Come si muoverà il Consorzio nell’immediato futuro?

“Tutti ribadisco va riferito a quello che scaturirà dall’8 Aprile e all’assemblea dei soci con il destino di quel 94,5% delle quote gestito da Alma. Noi vogliamo rendere la governance più agevole, meno limitata rispetto a quella del consorzio, cambiando la forma giuridica in una Srl.”

La “bordata” che ha investito la Pallacanestro Trieste la scorsa settimana ha allontanato qualche consorziato o attratto figure nuove?

“L’effetto è stato positivo. Diversi interessati hanno esternato la volontà di farne parte, ampliando l’attuale compagine. Nessuno ha fatto marcia indietro perché c’è l’assoluta convinzione in quello che lo staff dirigenziale e tecnico sta costruendo da anni e che è sotto gli occhi di tutti.”

Quale è l’impostazione filosofica del Consorzio: A1 a tutti i costi o A2 se c’è da garantire la continuità della pallacanestro in città?

“Non si prescinde dal puntare all’obiettivo massimo, cioè mantenere la serie A1 conquistata con tanta fatica. Lavoreremo per questo scopo, illustrando le linee guida solo dopo aver chiari i presupposti dettati in primis da Alma, quale azionista di maggioranza.”

Annunci

Pubblicato il aprile 4, 2019, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 5 commenti.

  1. Speriamo di fare playoffs con belke vittorie ciao

  2. Michele spatafora

    Siamo trieste maglietta stupenda cuccatevela che si cucca

  3. Emiliano giannatasio

    Dai muloni cacciamo il dinero tutti!
    Una bella quota anche gli ex giocatori eh!!!

  4. Ma il Consorzio TSB esisteva già prima che cominciasse questa situazione? Io non ne avevo mai sentito parlare prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: