Siete sicuri di anteporre l’orgoglio alla passionalità?

Merita anteporre l’orgoglio alla passionalità? Mi accorgo che il titolo è fortemente provocatorio, più fastidioso della sabbia nelle mutande, d’estate; però è anche vero che negli ultimi trent’anni almeno, non ricordo un così freddo affaccio alla stagione cestistica a venire.

L’orgoglio, in un tribunale virtuale, avrebbe tutti (o quasi) gli elementi per vincere la causa: comunicazione nulla, campagna abbonamenti rigida, mercato asfittico in attesa di ingressi economici ancora non ufficializzati, poca empatia società-tifosi. Tutto vero, fastidiosamente vero e reso ancor più irritante (vedi sabbia nelle mutande) da un atteggiamento sordo, inespressivo di chi governa il “giocattolo”.

Il problema (o la fortuna) è che nello sport le logiche giurisprudenziali toccano poco o nulla i tifosi, animati unicamente dalla passionalità, costruita nel tempo o assorbita come uno tsunami passeggero, un sentimento che non è trascrivibile sotto forma di leggi, è come l’amore di un genitore per il figlio. Tu il figlio lo puoi avere discolo, impertinente, vivace all’eccesso, provocatorio…ma lo guarderai sempre con occhi a cuoricino e sarai disposto ad affrontare qualsiasi terreno paludoso per regalargli il meglio. La Pallacanestro Trieste per moltissimi triestini è la stessa cosa, una dolcissima ossessione domenicale, un fastidio del lunedì quando perde, un orgasmo multiplo quando vince a Milano. E sulle gradinate dell’Allianz Dome i fastidi di cui sopra, razionalmente incasellati nella asettica fase di preparazione, lasciano spazio agli istinti primordiali.

Siete sicuri di quello che dite “a mente fredda”? Siete sicuri che è bello godersi una partita di basket seduti sul divano guardando (se va bene il collegamento) alla TV? Siete sicuri che l’adrenalina è la stessa che avete vissuto al Dome dopo nella sfida con Cremona post fallimento di Scavone? O nel canestro di Fernandez con Sassari all’ultimo secondo? Siete sicuri di voler abbandonare la famiglia allargatissima che domenicalmente si ritrova al solito posto per affinità elettive legate alla palla a spicchi?

Perdonate, ma non riconosco la Trieste dei pochi abbonamenti o della presenza risicata alla prima amichevole fra le mura amiche. Conosco una città che pulsa di passione, che ha riempito il palazzo senza per forza avere campioni da osannare, che ha fatto file per acquistare tagliandi dalle primissime ore della mattina per sfide in seconda serie. Sarò anche insensibile, ma la giustificazione sul “la gente non ha più soldi o ha paura di una nuova chiusura per pandemia” la trovo un esercizio deboluccio per giustificare la mancata presenza. Credo invece che l’assuefazione sia una “brutta bestia”, in ogni campo, perché è un “male” silenzioso che presenta il conto quando hai perso quello che davi per scontato ci fosse.

Godetevi ogni singolo secondo nella massima serie, godete di straordinari interpreti che calcano le tavole parchettate del Dome come quelli di mezza Milano, di Bologna, di Venezia, vivendo il giorno prima con il sogno di poterli battere, godendo il giorno dopo per le chiacchiere al bar.

La passione cestistica non può essere chiusa dentro una scatola (ultrapiatta) e pilotata da un telecomando.

Raffaele Baldini

Pubblicato il settembre 12, 2022, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. bravo Raffaele! ben detta mi ritrovo pienamente. il Covid ha allontanato la passione di molti e maledette paytv. Tornerà la tua gente a cantare e fino a quel momento tu (squadra) non mollare. io sono tra questi che non molla il palazzo per una fredda solitudine davanti alla tv dal divano… neanche per sogno, mille volte meglio il palazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: