Annunci

Scusate… l’Alma Trieste è in finale!

ANG_7802Non c’è spettacolo più ammorbante di una gara 5, quei quaranta (o più) minuti che catturano l’attenzione di 7000 appassionati. Clima rovente, sia sull’autostrada A4 con un pullman dei tifosi fortitudini in fiamme (per fortuna tutti illesi) e l’Alma Arena al suo meglio, con “sold out” garantito in 20 ore di prevendita. Parte la sfida senza ritorno, Alma Trieste e Fortitudo Bologna per un posto in finale.

Giocare in area pitturata è l’imperativo in casa felsinea, in un clima pazzesco Trieste in vantaggio con le consuete transizioni da palle recuperate: 5-4. Javonte Green è la pantera ritrovata (9 punti), gioca mezzo metro sopra il difensore, andando a segnare con regolarità; la qualità bolognese di Cinciarini e Legion tengono a galla la squadra in balia delle scorribande americane biancorosse, 18-11. Daniele Cavaliero è ispirato da oltre l’arco, la Fortitudo manca completamente in fase difensiva; sono 31 i punti concessi all’avversaria, il primo quarto è monologo biancorosso, 31 a 13. Green abusa di Legion in ogni centimetro del parquet dell’Alma Arena, il fallo in attacco di Mancinelli e il bonus speso in neanche due minuti della seconda frazione il manifesto di una Fortitudo in totale confusione; concretezza e energia dalla panchina con l’innesto di Cittadini e Bossi, Alma che non va per giugulare pur mantenendo l’inerzia: 35-15. Non c’è un giocatore nella squadra ospite in grado di riassestare l’attacco, facce spente soprattutto nei leader del gruppo; Da Ros invece ecumenico regala 6 liberi alla causa. Non si segna mai, il punteggio si muove solo dalla lunetta (sponda felsinea): 35-21 sulla tripla di Italiano. Match che si fa ruvido con scontri entro e oltre il lecito, squadre all’intervallo sul 44-23 nell’inferno dell’Alma Arena.

“Reti inviolate” alla ripresa delle ostilità, “gol” di Legion dopo oltre tre minuti di partita; time out obbligato di coach Dalmasson sul 44-29. Alex Legion è l’iradiddio, isolato su un quarto di campo fa quello che vuole; terzo fallo di Cavaliero costretto ad uscire, torna la difesa di Green su Legion e nuovo colpo di reni Alma: 50-34. Javonte è l’uomo che sembra dominare sempre e comunque la scena, con una fisicità fuori dal comune; il primo antisportivo della storia del basket fischiato secondi dopo un’infrazione di passi, uno sconsiderato del pubblico reagisce nel peggiore modo e la partita si ferma per qualche minuto. Michele Ruzzier esce per cinque falli (con invettive di Boniciolli incorporate), Italiano dall’arco è l’anima fortitudina (3/4), terza frazione chiusa sul 57-49. Un canestro di Cinciarini riapre completamente la sfida, per l’entusiasmo dei tifosi della “Fossa”; Alma non segna più, affidata alle sole conclusioni di Cavaliero da tre punti. Prandin e poi Da Ros da tre, pugno allo stomaco della Fortitudo che è costretta a riparare in un time out; deja-vù con bomba di Candi con Prandin addosso, Mancinelli esce per cinque falli in una della sue partite più opache, 64-54 a 6 minuti dal termine. Matteo Da Ros urla a Italiano in faccia la voglia di finale dopo una tripla, Cavaliero torna a segnare e l’Alma Arena è una santabarbara. Esce Italiano per cinque falli, un subliminale segno di resa dei felsinei, abbinato all’antisportivo che manda sul +76-56. Scorrono i minuti, la festa assume connotati debordanti, finisce 80-60, l’Alma Trieste vola in finale contro la Segafredo Bologna, la Fortitudo mestamente incassa un verdetto giusto.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il giugno 8, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Claudio Giurissevich

    Grande Raffaele analisi perfetta. Grandissima Trieste!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: