Annunci

Non si spegne il delirio cittadino, e giovedì arriva in città Fernandez…

19059430_1757147134301388_4734863520091634153_nNon penserete mica…

Non penserete mica che la serie sia tutta qua? Troppo ispirata la Virtus Bologna e troppo irriconoscibile l’Alma Trieste. Quando incroci la pericolosità di Umeh, Lawson, Ndoja con la totale inconsistenza difensiva triestina, ecco che ne viene fuori una gara 1…sproporzionata. C’è solo un elemento che farà giurisprudenza da qui in avanti: l’immarcabilità di Kenny Lawson. Giocatore sublime per pulizia tecnica, letture e incidenza; Trieste non ha elementi per contrastarlo, soprattutto a livello fisico e soprattutto marcandolo da dietro. Il solo Simioni in UNA azione difensiva (quindi capirete che non è semplice trarre un elemento certo) è riuscito a tenere il colorato virtussino, anche perché ha chili per “rimbalzare” Lawson ed è dotato di intelligenza tattica difensiva. Che sia chiaro, se l’Alma gioca a segnare un canestro più dell’avversaria, rischia un’altra Waterloo; serve recuperare un aspetto fondamentale identitario, la difesa che ha reso famoso il gruppo capitanato da Coronica.

La panchina di Andrea Pecile? Non facciamone un caso…

Mezza Trieste appassionata si è chiesta il motivo della perdurante panchina di Andrea Pecile in gara 1. Si parla di “questioni tecniche” e la cosa deve essere presa come tale; un allenatore fa delle scelte e devono essere rispettate. Poi, sul fronte del dibattito cestistico, la mia personale visione  della scelta tecnica convince poco, visto che il resto della truppa degli esterni non dava garanzie e perché le rotazioni allargate sono state sempre un “must” per coach Dalmasson, a prescindere dal singolo. E poi, l’inadeguatezza del giocatore alla sfida la si vede eventualmente dopo il responso del parquet, non prima. Al di là di tutto, qualsiasi cosa sia, non ha senso soffermarsi troppo addensando nubi inutili; gara 2 è un ottimo motivo per motivare il giocatore e rasserenare l’ambiente perché Trieste merita tutto tranne che una coda polemica a questa stagione esaltante.

La pallida versione da viaggio

E’ incredibile come la metamorfosi Alma tratteggi connotati così agli antipodi: devastante versione casalinga, deboluccia quella in trasferta. Anche ieri un linguaggio del corpo degli americani (soprattutto Green) non allineato con una finale per il salto di categoria; l’ “alley-hoop” di Parks al compagno finito nella TOP5 delle brutture stagionali è stato la cartina tornasole di una fragilità strutturale, oltre che il viatico ad un break letale. Il resto è il consueto canovaccio: Daniele Cavaliero provocato e ben marcato, Da Ros difeso da Ndoja in maniera enciclopedica, scorci di luce dal solito Prandin e da Cittadini. Si può e si deve far meglio, senza stress.

La vittoria a prescindere…

Nella foto dell’articolo, gentilmente “rubata” ad una appassionata, è esplicitato il senso di una vittoria Alma Trieste, a prescindere dalla finale. Decine e decine di metri di coda al Ticket Point per accaparrarsi il tagliando per gara 3 di lunedì, gente in follia totale per l’impossibilità di recarsi al punto vendita, nessuno segno di resa emotiva a questa marea passionale. Capite che ha senso relativo parlare della sfida con la Virtus Bologna, quello che più importa è che una città è tornata ad ardere di passione, coinvolgendosi giornalmente con segnali incontrovertibili. Anche ieri al PalaDozza, nei locali, nella case e in ogni dove tutta l’attenzione sportiva cittadina si è riversata alla gara 1 di finale. Ricordiamoci sempre che questo che stiamo vivendo è un percorso, in cui vincere o perdere ha importanza solo se si fa tesoro dell’esperienza; intanto giovedì dovrebbe arrivare in città Juan Fernandez con la moglie…il futuro è adesso!

Mercoledi (oggi ndr.) presso l’ingresso “gold” di via Miani del Palatrieste la Curva Nord raccoglie le adesioni per gara 2. Costo 35 euro pullman più biglietto, partenza ore 15.30 davanti il Palatrieste.

Per info 3282254907

 

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il giugno 14, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: