Annunci

Stupendo derby di preseason: vince Trieste al fotofinish

20170902_211604_resizedE l’atmosfera autunnale piombata in regione viene scaldata all’interno del palazzo dello sport di Lignano per il primo derby stagionale fra Trieste e Udine. Tanta intensità dall’inizio come prevedibile, vantaggio giuliano 3-7 con canestro di Green. Andrea Benevelli abusa del mis-match con Coronica, Raspino sembra in serata ma il primo time out e di coach Lardo; secondo fallo per il lungo Pellegrino, in oggettiva difficoltà sotto canestro contro Cittadini e soci, la GSA è mantenuta in linea di galleggiamento da medie al tiro di tutto rispetto: 15-18. Juan Fernandez è il manuale della pallacanestro, non ferma il palleggio mai, legge perfettamente i punti deboli della difesa e segna con precisione: 7 punti per lui e Trieste sempre avanti. Dykes entra dalla panchina incidendo subito, Veideman dall’arco porta avanti Udine per la prima volta sul 24-22. Primo quarto degno di una partita di campionato per energia profusa, Udine avanti 26-25. Alma che implode offensivamente, tanti tiri non contestati sbagliati e friulani abili a speculare su una difesa giuliana più incline ad usare le braccia che ad abbassare le gambe; allungo GSA sul +9 con parziale di 8-0, agevolato da una Trieste che non segna più. La squadra di coach Lardo è abilissima a lucrare su palloni sporchi e secondi possessi, il match diventa di una ruvidezza pazzesca, il derby è servito: 35-28. Botta e risposta, bella sfida per essere settembre, si va all’intervallo sul 44-37.

Innescato da Fernandez Cittadini mette 4 punti di notevole importanza, non a caso coach Lardo è costretto al time out immediato preoccupato da una possibile onda biancorossa. Dykes è ispirazione, Veideman è concretezza, la GSA non arretra di fronte a un evidente scatto di reni giuliano: 48-45. Mani addosso da una parte e dall’altra, altro che precampionato, questa è sfida vera fra due squadre che vogliono mandare un segnale ai propri tifosi; Javonte Green esprime una energia fuori dal comune, lotta come non mai in difesa e aggredisce in attacco, Udine però comanda sempre 55-51. Fernandez per il sorpasso con un tiro dai due metri, Green è un extraterrestre fra le tavole parchettate di Lignano. Friulani in confusione stritolati dalla difesa triestina, clima infuocato sugli spalti e terza frazione chiusa sulla tripla di Loschi e punteggio sul 60-66. Federico Loschi ha una voglia pazzesca di dimostrare, difende come mai e attacca con decisione, dalla parte opposta torna il professor Veideman a rimettere tutto in parità a quota 66; ultimi cinque minuti iniziati con il nuovo vantaggio friulano grazie a due liberi di Dykes. Tecnico a coach Lardo segno di una pressione crescente, Green torna a segnare per l’esplosione di gioia dei tantissimi supporters giuliani, chiaro “Hack-a-Pellegrino” per sfidarlo in lunetta: 74-75 a tre minuti dal termine. Ultimo minuto con le due squadre a gettare occasioni al vento e un ultimo pallone per la GSA per vincere con 5 secondi da giocare: palla a Veideman che spegne sul tabellone le velleità di vittoria friulane, vince l’Alma un derby splendido.

Direttore Raffaele Baldini

Annunci

Pubblicato il settembre 2, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: