Annunci

Mario Ghiacci: “Se siamo a 2999 abbonati, l’ultimo lo compro io!”

ghiacci

Mario Ghiacci

Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

Il Direttore Generale Mario Ghiacci è uomo che ne ha viste di situazioni cestistiche qua a Trieste; in tempi diversi ha potuto vivere svariate condizioni d’insieme, oggi respira l’aria salubre di un certo benessere economico e il primo trofeo conquistato in Supercoppa dalla prima squadra.

Mario Ghiacci, il successo in Supercoppa ha radici lontane; dalle polveri di gestioni sempre a rischio sino al trionfo sotto le volte dell’Alma Arena. Quale soddisfazione?

“Diciamo subito che per competere a questi livelli il grande merito è stato di Gianluca Mauro e di Alma; senza il loro ingresso nessuno avrebbe potuto godere momenti così esaltanti, raggiungere una solidità finanziaria per programmi ambiziosi. Se poi uno più uno fa due, allora è giusto abbinare al presupposto di cui sopra un’eredità decisiva come quella del gruppo dell’anno scorso, che ci ha portati fino a qui; il finale è la stoccata vincente dei protagonisti attuali.”

Alma Arena a servizio della LNP sta a significare due cose sostanziali: la società crede nello sfruttamento della propria “casa” e che in questa maniera possono crearsi i presupposti di una strutturazione generale per il salto di categoria…

“Il 1° settembre abbiamo festeggiato un anno di gestione dell’Alma Arena. Anno passato che, seppur non proprio pregno di eventi, è stato propedeutico a capire tante cose. Dico sempre che gestire il palazzo di Via Flavia è come passare da un B&B (Via Locchi ndr.) ad un hotel di 150 stanze. Con 365 giorni di esperienza e uno staff sempre sul pezzo siamo riusciti a materializzare l’evento della Supercoppa, consci che si possa ripetere per altri spettacoli durante la stagione. Alla fine di questo secondo anno faremo valutazioni più approfondite, necessarie per capire come sfruttare al meglio la struttura; quello che è certo è che il core-business societario oggi dedica maggiormente la propria attenzione alla prima squadra; domani sarà plausibile investire il tempo necessario anche per pianificare lo sfruttamento dell’arena, impegno che richiede un sacco di energie.”

Supercoppa vuol dire aver sacrificato Daniele Cavaliero: pensate di correre ai ripari con un italiano a gettone?

“No, perché nel reparto “piccoli” siamo coperti e non c’è la volontà di snaturare gli equilibri creati nel gruppo. Qualche agente ci ha proposto per gli allenamenti dei giocatori, ma noi non siamo interessati.”

Da uomo d’esperienza, pensi che i valori espressi nella preseason possano in un certo senso rispecchiare il valore delle contendenti, soprattutto per l’alta classifica?

“Per quello che concerne il rendimento le squadre sono poco valutabili a questo punto della stagione, sul piano del peso specifico Treviso, Bologna e Trieste rimangono quelle fra le più accreditate. In generale abbiamo visto tanto equilibrio, la differenza potrebbe farla le pressioni diverse nelle varie piazze.”

Abbonamenti: grandi numeri e il sogno dei 3000, pensa sia possibile?

“Sono numeri clamorosi: aver sorpassato i 2800 abbonati ci rende felici. Non so se riusciremo a scollinare i 3000, anche se mi esalterebbe poter ufficializzare la tessera del numero tondo. Ah, faccio subito una promessa: qualora ci fermassimo a 2999, l’ultimo abbonamento lo compro io!”.

Annunci

Pubblicato il settembre 28, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: