Annunci

Le pagelle del “centello”

ANG_0024Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

PAGELLE

 

Alma Trieste

 Alessandro Cittadini: voto 6

Segna il più rumoroso dei punti, il libero che fa toccare quota “100” all’Alma; fa fatica oggettivamente sotto canestro ma non smette di battersi.

Javonte Green: voto 9

Tornato un marziano fra gli umani. Gli bastano pochi minuti per dettare legge sul parquet:27 punti in 22 minuti, 9/13 dal campo, 8/8 ai tiri liberi, 8 rimbalzi e 34 di valutazione. Manifesta superiorità.

Juan Fernandez: voto 7

Nonostante i due falli dopo un minuto e mezzo il play argentino gioca una partita concreta, fisica e di grande impatto offensivo: 15 punti, 6/9 al tiro in meno di 25 minuti di utilizzo.

Andrea Coronica: voto 6

Un capitano che non smette di combattere quando viene chiamato in causa.

Lorenzo Baldasso: voto 6

Comoda prestazione “in pantofole” per la guardia biancorossa: 5 punti con 2/5 dal campo in poco più di 15 minuti di parquet.

Daniele Cavaliero: voto 7

Svolge il compito con sapiente equilibrio, senza forzare nulla: 12 punti, 4/4 (con due triple) dal campo e 2/2 ai tiri liberi. Immacolato.

Lodovico Deangeli: voto 6

Ci prova con spregiudicatezza, un “6” d’incoraggiamento per il primo canestro e le paste ai compagni.

Federico Loschi: 8

Esempio di abnegazione assoluto: un tiratore puro che si adopera per arginare il terminale numero uno ospite Adam Sollazzo. Poi scatena la sua verve offensiva, segnando 13 punti, con 3 triple su 6 tentativi. Ispirato.

Matteo Da Ros: voto 7

Gioca da playmaker praticamente in tutti i minuti di parquet: 8 rimbalzi e 10 assist in 24 minuti bastano ed avanzano per mettere in ritmo i compagni.

Laurence Bowers: voto 7

Non ci sono limiti offensivi per l’americano biancorosso; tecnico, bravo nel dare linee di passaggio ai compagni e scaltro in area pitturata. 19 punti, 6 rimbalzi, 6 falli subiti e 25 di valutazione. Crescita costante.

Roberto Prandin: voto 6/7

Gran momento di forma per la guardia tutta energia dell’Alma. Difende, e non è una novità, attacca con ispirata vena. 7 punti in 14 minuti, produzione costruita nei primi venti minuti.

Matteo Babich: voto n.g.

 All. Eugenio Dalmasson: voto 7

Non una partita complessa da governare. Si limita ad inquadrare le teste dei giocatori all’impegno da svolgere. Buona idea quella di dare minuti di riposo ai più “spremuti”.

Annunci

Pubblicato il gennaio 15, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: