Annunci

Coach Dalmasson: “Adesso voglio più concentrazione e tenuta mentale”

ANG_0024Quando piove, grandina. L’infortunio di Matteo Da Ros, per cui è esclusa la frattura ma non sono certi ancora i tempi di recupero, sostanzia i 10/10 di vista dalla sfortuna privando l’Alma Trieste del giocatore tatticamente più importante del roster.

Coach, cosa cambia con l’infortunio di Matteo Da Ros?

“Ad oggi nulla, siamo in attesa delle verifiche mediche per capire l’entità dell’infortunio. A prescindere dalla premessa non cambierà comunque, già questa estate abbiamo fatto fronte alle assenze di Da Ros e Bowers, e sempre con defezioni abbiamo ottenuto il record di vittorie. Siamo 11 effettivi sui quali ho piena fiducia. Se poi i tempi per il recupero di Matteo dovessero protrarsi, allora cominceremo a ragionare diversamente.”

Si ha l’impressione che il suo ruolo necessiti più di direttive psicologiche che tattiche al gruppo. E’ solo un’impressione?

“E’ un momento diverso dal solito, a cui dobbiamo abituarci. Dobbiamo trovare motivazioni ulteriori e elevare il grado di concentrazione sugli obiettivi prossimi. Se i segnali sono quelli che ho visto in palestra, sono fiducioso e confido in una grande risposta del gruppo.”

C’è una lettura però che può anche giocare a vostro favore: l’assenza di Da Ros può ricompattare la squadra, responsabilizzando tutti. L’occasione per Bowers e Cittadini?

“Non mi piace la parola “ricompattarsi”, presuppone uno scollamento a monte, qualcosa che si è perso. Il gruppo è sempre stato molto unito, conscio di aver fatto un lavoro atletico pesante e che darà i frutti in proiezione. Come mai per tutte le candidate al salto di categoria vale la regola che sarà decisiva la fase finale della stagione e per noi no? Sui singoli sopra citati posso dire che Bowers ogni giorno che passa migliora atleticamente grazie ad allenamenti di livello e che Cittadini, smaltito il carico di Gennaio, sarà una pedina fondamentale.”

Si parlava di mercato prima, figuriamoci adesso. C’è l’idea di correre ai ripari quanto prima o non cambia la filosofia attendista in attesa del top player?

“E’ un discorso monco in partenza, essendo tutte da valutare le condizioni di Da Ros. Da monco diventa surreale quando il materiale umano offerto non solo non è do livello, ma proprio non c’è. Se non ci sono stimoli esterni, impossibile prendere in considerazione il nulla.”

Una parola per inquadrare la sfida con Bergamo.

“Importante. Partita complicata dal punto di vista tecnico, mi aspetto dai miei ragazzi una solida tenuta mentale per molti minuti, come detto alzando il livello ci concentrazione. Tutto questo unito all’insita voglia di rifarsi dopo un paio di prestazioni sotto tono. Sono certo che i nostri tifosi sapranno capire il momento dandoci la consueta mano.”

Annunci

Pubblicato il febbraio 3, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: