Annunci

Pagelle: Janelidze un disastro, Coronica gladiatore

CORONICAFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

PAGELLE

 Alma Trieste

 Giga Janelidze: voto 4

Alla prova di maturità si presenta balbettante e spaurito; diventa nel secondo tempo il terminale principale e dalle “sassate” scagliate verso il canestro si capisce che non è la sua serata. Perchè tutti quei tiri?

Alessandro Cittadini: voto 5

Gli avversari in area pitturata palesano una reattività maggiore, soffre Gandini e Rosselli e mandando a quel paese l’allenatore gioca di pura rabbia.

Javonte Green: voto 5

Consueto pigro approccio al match, fatto di tiri da tre punti o comunque evitando i contatti. Si accontenta e risulta indisponente, difensivamente o perde l’uomo o fa fallo. Non bastano due schiacciate nel finale per regalare la sufficienza. Dove è finito il devastante giocatore del girone d’andata?

Juan Fernandez: voto 5

Chissà perchè ci si aspettava un partitone da uno che adora questi ambienti; purtroppo incappa in una prestazione molto negativa, sia al tiro (1/9 dal campo) che in regia. Porta in dote 6 rimbalzi e 5 assist.

Andrea Coronica: voto 6/7

Un gladiatore nel momento più difficile della squadra; con la difesa e la volontà rimette in partita i compagni nei primi 20 minuti. Presente.

Lorenzo Baldasso: voto 5/6

Faccia tosta giusta per un teatro che non ammette rappresentazioni prive di personalità; poi sporca lo scout con il prosieguo del match, giocando anche poco.

Daniele Cavaliero: voto 6

Evidente momento di difficoltà, raddoppiato ogni volta sul pick and roll non trova soluzioni utili per mettersi nel match; svolta di personalità nei momenti caldi del secondo tempo, segnando canestri importanti e mancando solo le “preghiere” finali.

Lodovico Deangeli: voto n.e.

Federico Loschi: 5/6

Parte bene ma poi i tiri diventano sbilenchi: serata da 1/6 al tiro in poco più di 27 minuti di utilizzo. Spreca un’occasione d’oro anche se non dispiace l’atteggiamento.

 Laurence Bowers: voto 6/7

Fu il dominatore di Ferrara nella vittoria al PalaDozza dello scorso anno, segna con precisione ma poi viene  incomprensibilmente lasciato in panchina per larga parte del terzo quarto. Torna freddo e meno aggressivo, nonostante tutto 19 punti e 7 rimbalzi.

Roberto Prandin: voto 6

Assieme a Coronica è l’anima poco talentuosa ma con un orgoglio che fa provincia; nel primo tempo da un senso al quintetto “operaio”, poi resta in panchina.

 Matteo Schina: voto n.e.

 All. Eugenio Dalmasson: voto 5

Non chiama time out sul parziale lungo di 18 a 0 nel primo quarto. Coraggiosissimo nell’affidarsi alle competenze di Prandin e Coronica nel momento più difficile, avendo ragione. Spende un quintetto italiano senza punti nelle mani e subisce un break pesante (forse decisivo). Trova il quintetto forte nell’ultima frazione e rischia di fare il colpaccio.

Annunci

Pubblicato il febbraio 9, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: