Annunci

Verso il derbyssimo. Martelossi: “Udine vince con i lunghi, Trieste con ritmo e…Green!”

Alberto-Martellosi-01

Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

Un allenatore friulano residente a Trieste. Chi meglio di Alberto Martelossi per inquadrare LA partita dell’anno, la sfida regionale fra l’Alma Trieste e la GSA Udine in scena domenica pomeriggio con punti pesantissimi in palio.

Coach, che derby vedremo?

“Bisogna ripartire dalla sfida dell’andata. Per consistenza, durezza, è stata una delle più belle partite che ho visto. Una classifica situazione “da derby”, con annessa sorpresa finale. Sul fronte friulano Lardo necessariamente deve ritrovare quella squadra intensa e centrata, coach Dalmasson invece il roster completo per lanciare dalla sfida con Udine una volatona finale per l’obiettivo finale. Focalizzerei la super sfida come una “ripartenza mentale” dal primo round giocato.

Trieste che si gioca il primo posto assoluto, Udine la matematica presenza alla post-season e magari un piazzamento migliore. Chi avrà più responsabilità addosso?

“Sicuramente Udine ha il fardello più pesante, un obiettivo più a rischio e in un momento piuttosto complesso della stagione. Trieste invece, al di là dei giusti scongiuri della piazza, alla fine arriverà prima.”

Un derby sfugge ai pronostici, però ci sono dei punti di forza evidenti. Trieste vince se o Udine vince se…

“Parto sempre con un riferimento all’andata: Udine ha vinto per la maggiore consistenza sotto canestro. Ed è proprio questa peculiarità, unita anche alla varietà di reparto, dalla verticalità di Diop alla concretezza di Mortellaro sino alla mano morbida di Benevelli, che può sbilanciare a favore della GSA il match. Paradossalmente l’Alma ha più talento vicino a canestro, ma meno ruvidezza; sulla capacità di contrastare l’artiglieria pesante friulana si fonderà gran parte del successo dei triestini. Se devo poi scegliere un possibile protagonista, in un reparto esterni di assoluto livello come quello di Trieste, dico Javonte Green, giocatore superiore per ritmo e atletismo.”

Le due contendenti si conoscono a memoria. Il derby può essere un’occasione di scombinare le carte o è un azzardo?

“Se uno deve provare qualcosa di nuovo, il derby a due giornate dalla fine rappresenta un’occasione propizia; sorprendere con qualcosa che potrebbe tornare utile anche nel prosieguo. Coerente con quanto sopra, l’Alma Trieste la vedo più adatta a rischiare, la GSA Udine non ha troppi margini per una posta in palio troppo alta e deve inserire un giocatore nuovo.”

Una partita del genere si vince in settimana, nello spogliatoio prima di entrare in campo, nei primi cinque minuti o negli ultimi cinque?

“Vado controcorrente: si deciderà negli ultimi cinque minuti, anche se la storia degli ultimi derby ha parlato che i primi cinque hanno segnato le sfide. Ampliando il concetto posso dire che la migliore prestazione verrà dalla società (dirigenti+staff+giocatori ndr.) che vivrà meglio la settimana di avvicinamento; il vissuto fatto di empatia con l’ambiente, serenità che si bilancia con la carica agonistica, concentrazione…può essere decisivo.”

Annunci

Pubblicato il aprile 14, 2018, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: