Annunci

Pagelle Alma:A Dragic bastano 20 minuti, Dalmasson ormai con il pilota automatico

Pagelle-1Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

ALMA TRIESTE

Da Ros, voto: 7/8

Difensivamente è da manuale, in grado di cambiare uomo e non avere imbarazzi contro Johnson Odom. Ripresa confidenza con l’attacco sciorina tutta la tecnica vicino a canestro con costrutto: 9 punti, due soli errori dal campo, 4 rimbalzi e 3 assist.

Knox, voto: 7/8

Come un vecchio capo Sioux, Justin indica la via dalla palla a due. Pulizia tecnica fuori dal comune per un lungo, di nuovo in doppia cifra con 14 punti, 6/9 da due punti, 8 rimbalzi in 22 minuti. Cosa chiedere di più?

 Dragic, voto: 8/9

Momento estatico di forma, riesce tutto al mancino di Lubiana, 18 punti in neanche quindici minuti incantano i palati fini dell’arena. Un campione capace di chiedere “scusa” al proprio coach su un tiro forzato in attacco. “Media Petrovic” per lui, 20 punti in 20 minuti, 6/9 dal campo e 3 assist; fuoriclasse totalmente ritrovato.

 Fernandez, voto: 6

Abbiamo già da qualche settimana registrato una leggera flessione nella condizione fisica; per il “Lobito” è il momento di respirare dopo una serie di prestazioni eccellenti. Comunque 8 punti in 16 minuti.

 Wright, voto: 8

Sempre più “intellettuale” e meno istintivo, calato nella parte di regista fa girare la squadra alla perfezione. In panchina anzitempo chiude la partita con 15 punti, due soli errori dal campo, 6 assist. Timoniere in campo.

 Cavaliero, voto: 7

Bum-bum e con due triple “Dani” mortifica le velleità reggiane. Poi una gestione tranquilla della propria pallacanestro, 9 punti (due triple), 6 assistenze per i compagni anche se con 4 palle perse.

Mosley, voto: 7

Una delle schiacciate più ad alta quota viste a Trieste: l’“alley-oop” servito da Cavaliero era una sorta di piccione viaggiatore recapitato a canestro per mandare in visibilio la platea. 3 punti per lui alla fine e 6 rimbalzi, ma il mezzo punto è per quel favoloso gesto atletico.

Peric, voto: 8

Mano fasciata o meno, ma il “pifferaio magico” ancora trascina con le movenze tanto rallentate quanto sublimi tecnicamente: 17 punti, 6/9 dal campo, 2 rimbalzi e un semigancio più preciso del taglio di capelli di Mosley.

Sanders, voto: 6

Non fa mai nulla per forzare la propria presenza nel match: ad Avellino è stato decisivo (rimessa a parte), questa volta lascia lo scettro ai compagni. 6 punti e poco altro, anche lui lasciato a riposo in vista di Venezia.

 Strautins, voto: 5/6

Solo 9 minuti per lui ma questa volta l’errore dal campo non ha quel senso cupo di qualche mese fa; nell’Alma funziona così, oggi a me e domani a te.

Cittadini, voto: 6

Non manca mai di “timbrare il cartellino”: questa volta con il marchio di fabbrica, un tiro dai cinque metri per il solito uragano di applausi.

 Coronica, voto: 6

Il capitano entra a referto con un tiro libero.

 Dalmasson, voto: 8

Basta un cenno con il sopracciglio destro per far girare la squadra come un orologio svizzero. Il grado di comunicazione con la squadra è talmente alto che potrebbe allenare voltato verso le tribune sorseggiando un aperitivo. Preserva i “titolari” in vista di Venezia, perché di questi tempi l’Alma si può permettere anche questo.

Annunci

Pubblicato il aprile 15, 2019, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: