Annunci

Pagelle: i “visi pallidi” stupiscono, la società perde prima della palla a due

Pagelle-1PALLACANESTRO TRIESTE

ELMORE, VOTO: 7

“Cattivo” prima nella testa che nelle gambe; l’oggetto misterioso cambia marcia, penetra senza paura e regge ogni contatto; poi si spegne un po’, ma dopo aver segnato 13 punti, aver preso 5 rimbalzi e smazzato 3 assist. Ma soprattutto dopo aver dimostrato a mezza Trieste di poterci stare in questa serie A.

 JUSTICE, VOTO: 8

Uno che sorride prima della palla a due all’esordio in campionato, è già un buon segno; soprattutto è un manifesto al divertirsi giocando basket, pur ad alto livello. Tira con la pulizia tecnica e la precisione di John Paxson (campione con i Bulls di Jordan ndr.), 21 punti con 8/15 dal campo e 5 rimbalzi.

 CAVALIERO, VOTO: 5

Fa discreti danni, non solo per troppi errori al tiro. A parte una tripla molto importante, il resto è una partita farraginosa, confusa e con un pesante 2/9 dal campo e 4 palle perse.

FERNANDEZ, VOTO: 6/7

Una ottima regia nei primi venti minuti, attenta e in grado di mettere in ritmo tutti i compagni. Spremuto nella prima parte, è meno lucido nella seconda, pur considerando gli 11 punti finali.

 CORONICA, VOTO: 5/6

Un fallo antisportivo telefonato a dir poco poteva costare un danno notevole all’economia della partita. Alla fine più di 7 minuti di parquet e una buona assistenza a Da Ros, più la consueta difesa.

 DA ROS, VOTO: 6

Prende di petto la sfida diretta con Austin Daye, riuscita a metà per un’ottima chiave difensiva. In attacco segna un canestro su sei tentativi; perde troppo tempo a battibeccare con i diretti avversari, senza preferenze.

 PERIC, VOTO: 5

Sempre applaudito l’ex di turno al Taliercio, ma questa volta va vicino ad essere un giocatore in maglia oro-granata: 2 punti, 0/4 dal campo in oltre 21 minuti, pur prendendo 5 rimbalzi.

 MITCHELL, VOTO: 6/7

Parte difendendo splendidamente sui lunghi Reyer, grazie ad una riconosciuta mobilità di gambe. Poi invade l’area reyerina con tentacolare presenza, mettendo in ambasce tutto il reparto avversario. Nel secondo tempo sparisce ed è un peccato, peraltro poco servito.

 COOKE JR.,VOTO: 6

Gioca avendo ben presente i propri limiti, per cui battaglia con costrutto a rimbalzo (7 rimbalzi), segnando due canestri ma soprattutto un 2/2 dalla lunetta da raccontare ai nipoti.

 

 ALL. DALMASSON, VOTO: 8

Meriterebbe un “10” dai monaci tibetani per la “riflessiva” posizione presa di fronte al pasticciaccio Jones. Costretto ad un quintetto atipico, indovina abbinamenti e rotazioni nei primi venti minuti. L’aria di casa lo ispira e va vicino a fare un altro miracolo al Taliercio, forse Elmore per Cavaliero poteva essere un cambio utile nei minuti finali.

 

 SOCIETA’, VOTO: 2

Impensabile e ingiustificabile il mancato tesseramento di DeQuan Jones, punto. Il 5 settembre è stato presentato l’americano alla stampa, venti giorni non bastavano per risolvere la questione? In aggiunta Trieste è l’unica squadra di serie A a non esser stata presentata ufficialmente alla piazza (4200 abbonati non lo meritavano?) e unica con Roma a non avere uno sponsor alla prima di campionato.

Annunci

Pubblicato il settembre 27, 2019, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: