Annunci

L’Alma è una favola. Sfata il tabù Treviso e vola in finale!

20180601_202234_resizedTreviso e Trieste impugnano la storia: dal 1979 che la squadra giuliana non vince in terra veneta, motivo più che valido per rilanciare le ambizioni nella serie della Dè Longhi, sprone Alma per sfatare un tabù.

Inizio contratto da ambo le parti, tanti tiri semplici sbagliati, Bowers da oltre l’arco mette avanti l’Alma sul 2-5. John Brown non aspetta il match e aggredisce subito il ferro con la verticalità che gli è propria, l’americano non solo segna (eccetto i tiri liberi ndr.) ma costringe a due infrazioni il diretto marcatore Bowers. Javonte Green non sembra aver stemperato la mano torrida delle prime due partite della serie: 5 punti per lui e Trieste avanti 4-10. Tensione palpabile negli uomini della marca, troppe conclusioni non contestate escono, ma gli ospiti non affondano, concedendo anzi diversi rimbalzi a Lombardi e soci. Matteo Da Ros gioca tutti i palloni nell’attacco triestino con alterne fortune, la Dè Longhi però aspetta l’ispirazione; chiusa la prima frazione sul 14-17. Il veneto Prandin sente aria di casa e abbina la consueta difesa ad una ottima versione offensiva; Swann si innervosisce e si fa comminare un tecnico, coach Pillastrini sente che è il momento di “lavorare” la terna arbitrale a muso duro. Federico Loschi da tre per il +6 massimo vantaggio esterno, sul 17-23 Treviso interrompe nuovamente la sfida con un time out riparatore. Loschi non si ferma più, altra tripla e vantaggio che si spinge oltre la doppia cifra per i giuliani, emorragia interrotta da Antonutti; Treviso più di pancia che di testa, forza molte conclusioni con conseguenti errori, Da Ros invece è semplicemente devastante, 19-34 e Pillastrini nuovamente a correre ai ripari chiamando time out. Non segnano più i padroni di casa, serve nuovamente il mancino di Brown vicino all’area per interrompere il momento negativo; l’Alma gioca in maniera quasi perfetta, arriva anche a +19, divario limato all’intervallo: 26-42.

Cavaliero apre le danze con una tripla con le mani in faccia di Musso, dalla parte opposta è il solo Brown a rendersi pericoloso. La compagine biancorossa palesa consapevolezza sulle tavole parchettate del Palaverde, la Dè Longhi invece molto nervosismo diffuso: 28-46. Squadra di casa che però sembra reagire sospinta dalla propria gente, magari con relativa precisione balistica; l’ennesimo orrore tecnico di Musso costringe coach Pillastrini al time out sul 31-48. Federico Mussini da tre pone l’Alma sul massimo vantaggio +23, la Curva Nord ribolle nello spicchio a lei dedicato. Dè Longhi in confusione mentale non tiene difensivamente, Trieste vola sulle ali di Green: 33-58 e fischi dei veneti ai propri beniamini. Terza frazione chiusa sul 35-62. Swann prova dall’arco a scuotere il linguaggio del corpo passivo dei veneti, ma non è proprio serata e Loschi lo fa capire con la tabellina del tre: 38-65. Piccola reazione dei padroni di casa, frutto più di ingenuità giuliane che meriti propri, coach Dalmasson chiama time out prima di correre rischi: 44-65. Ultimi sei minuti passerella dolcissima per l’Alma Trieste che non smette di divertire e divertirsi, permettendosi anche il lusso di lasciar riposare in panchina Green e Bowers; Brown è l’ultimo ad arrendersi (il migliore comunque per Treviso), Trieste è accompagnata dai propri supporters fino al suono della sirena. Finisce 54-86, i triestini sfatano il tabù Palaverde e volano in una finale attesissima.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il giugno 1, 2018, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: