Mercato Allianz: in arrivo Konate per chiudere il pacchetto lunghi, Mian nel mirino

Niente dietrologie, niente illazioni. L’Allianz Pallacanestro Trieste voleva partecipare ad una coppa europea (la BCL ndr.), si è pre-iscritta, ma esiste un ranking che ha mortificato questa possibilità. Cosa cambia? Poco, nel senso che la società del Presidente Ghiacci aveva comunque in mente di fare il 5+5 (con l’eventuale aggiunta di un sesto straniero di coppa). Oddio, è chiaro che l’appeal di coppa schiudeva migliori alternative sul mercato, però come contro altare la stagione può essere preparata con più criterio ed equilibrio, senza “stressare” la macchina biancorossa.

Sembra chiudersi il cerchio sul reparto lunghi: in arrivo i 201 centimetri (e 118 chili!) di Sagaba Konate, maliano di scuola americana dal Paok Salonicco, un “animale d’area” risultato miglior stoppatore di sempre nella West Virginia Mountaineers. Verticale, fisico ed energico, intimidatore vero e capace anche di segnare diversi punti in attacco. Attenzione, l’inserimento di Konate deve essere letto nell’ottica dell’utilizzo in abbinata a Delia e Lever, quindi 15/20 minuti al massimo, soprattutto quando l’avversaria richiederà fisicità da opporre. Scontato a questo punto l’addio di Matteo Da Ros, in quanto la tipologia del maliniano depone a favore di una permanenza del più perimetrale (e fisico) Andrejs Grazulis.

Da più parti sembra arrivare la quasi certa conferma che Fabio Mian sarà un giocatore dell’Allianz Trieste. Il pretoriano per eccellenza di coach Franco Ciani, gode della stima totale dell’allenatore per un pregresso dai risultati noti, il giocatore sarebbe sempre in prima fila per tornare alla corte del suo mentore. Quintetto o dalla panchina lo vedremo, di certo l’addio di Davide Alviti ha creato una “voragine” nel ruolo di “3” titolare difficilmente tamponabile a livello qualitativo; italiani rimasti sono pochi e costosi (Chris Burns chiede 200 mila euro, per capirci), più facile pensare che Trieste andrà nella direzione di un equipollente gestione del ruolo, abbinando a Mian qualche giovane interessante (Carl Wheatle di Pistoia?) o un gregarione di fiducia.

Giustamente si avrà la massima accortezza e chirurgica attenzione nello scegliere i due americani esterni, per cui verrà destinata buona parte del budget e che probabilmente decideranno il potenziale del nuovo gruppo. Non ci sono nomi, o meglio, ce ne sono tanti da vagliare ma nessuna concreta offerta fatta.

Sul mercato delle contendenti, interessante la possibile proposta di Varese ad Alessandro Gentile, ovviamente a ribasso per rilanciare un giocatore che in Adriano Vertemati potrebbe trovare l’allenatore collaudato per rinascere. Se parliamo di 250/300 mila euro le due parti neanche si siedono attorno ad un tavolo; se c’è la volontà di dimezzare la cifra nell’ottica dell’investimento per il futuro, è una pista percorribile.

Raffaele Baldini

Pubblicato il giugno 25, 2021, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: