Pagelle post Treviso: Ruzzier direttore d’orchestra, i lunghi che stravincono la sfida diretta e la continua evoluzione di Spencer

Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

DAVIS, voto: 5
Cosa sia scattato con l’arrivo di Ruzzier non si sa, sarà una coincidenza fortuita ma la sua regia è tanto più farraginosa. Gioco forza i 4 falli comminati e i 0 punti sul tabellone rendono l’ “assiro” nervosetto ma non con la testa fuori dalla partita. Non è poco.
RUZZIER, voto: 7/8
Momenti di docenza di playmaking al Palaverde (6 assist), la squadra saldamente in mano sua con Davis fuori giri. Questa volta c’è anche la fase offensiva, 12 punti segnando due triple pesantissime. Bentornato Ruzz!
GAINES, voto: 7/8
Armiamoci e partite… e chi parte è sempre Gaines, soprattutto quando si avvicina lo scadere dei 24”. Da sotto canestro si vedono tante cose ascrivibili nella categoria “classe”; può sbagliare, anche tanto, ma i numeri ce li ha. 14 punti e 3 rimbalzi alla fine.
BARTLEY IV, voto: 7/8
Partenza lampo come un cannoniere di razza, fermato solo dai due falli del primo quarto (uno inesistente). E’ in uno stato di serenità mentale tale che riesce a non farsi distrarre da nulla, nemmeno da una terna arbitrale ostile: 20 punti in 22 minuti.
CAMPOGRANDE, voto: 5
Campo…grande, ma il canestro è piccolissimo.
DEANGELI, voto: 6/7
Eccellente difesa su Banks nelle prime battute, presente in attacco. In crescita strutturale e mentale costante.
VILDERA, voto: 7
Da esperto culinario, questa sera il radicchio è…biancorosso. La consueta straordinaria presenza di sostanza, concentrato e ruvido, un’assicurazione.
SPENCER, voto: 7/8
Devastante inizio per il lungo, ricettore puntale e dinamico in area pitturata, 12 punti e 7 rimbalzi in un tempo. Neanche Pippo Inzaghi era presente in area come il lungo americano, autore di 16 punti e 11 rimbalzi praticamente in un tempo. E chi lo da via adesso?
PACHER, voto: 5
Ci prova in tutti i modi ma è come cercare di mangiare il brodo con la forchetta. Penetra ma è lento e prevedibile, tira da fuori ma non sente il suono poetico della retina. In un tunnel, ma la luce la sta indicando il gruppo.
LEVER, voto: 7
L’inizio è sempre bello scoppiettante, con una tripla dall’angolo, poi diventa un chirurgo: 10 punti, 5 rimbalzi e presenza costante nei 14 minuti di parquet.


All. LEGOVICH, voto: 8
Straordinario lavoro tattico per punire la difesa troppo perimetrale trevigiana, sfruttando la profondità di Spencer e soci. Nel lavoro settimanale c’è anche una fase difensiva di clamoroso livello, sui terminali principali Banks e Iroegbu, ma anche su tutto il resto del gruppo. Una straordinaria conferma per il trentenne triestino.

Pubblicato il gennaio 15, 2023, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: