Trieste si specchia a Cremona, e lascia i due punti a Reggio Emilia di un super Olisevicius

Sfida serale dagli alti contenuti ai fini della classifica: l’Allianz Trieste alla ricerca del terzo posto, l’Unahotels Reggio Emilia per entrare nel lotto delle pretendenti per la conquista della Coppa Italia. Al Dome la compagine di casa sarà priva di Alessandro Lever, gli ospiti senza Leonardo Candi.

Inizio di partita piuttosto contratto da ambo le parti, ospiti che difendono con aggressività e concentrazione, vantaggio sul 2 a 6 con canestro di Olisevicius in penetrazione. Coach Caja alterna le difese a “uomo” e a “zona” per far pensare i triestini, chiave tattica prevedibile alla vigilia; reazione Allianz poggiata sulle larghe spalle di Marcos Delia, sorpasso 8-6 a metà frazione. Strautins da casa sua mette la tripla, ma per la Unahotels il rebus rimane il lungo argentino in maglia Trieste. Mian litiga con il canestro, non è così per un ispirato Davis, terminale più credibile per i padroni di casa; primo quarto chiuso con i reggiani avanti 17-18. Facili conclusioni in entrata per gli ospiti, frutto di una difesa degli esterni giuliani tutt’altro che adeguata, coach Ciani dopo un minuto e sul 17-22 è costretto a chiamare time out per riassestare la squadra. Campogrande trova dal cilindro una giocata da 4 punti che è puro ossigeno per l’Allianz, pur considerando che Reggio Emilia ha le idee nettamente più chiare, almeno offensivamente; un canestro con fallo di Grazulis segna il nuovo sorpasso sul 26-25, con time out di coach Caja. E’ il lettone ad ispirare il primo mini-allungo dei padroni di casa sul +6, con la squadra ospite implosa in statiche soluzioni offensive. Non c’è però inerzia, il match vive di piccoli strappi, le triple Allianz sbilanciano la sfida, per poi riportarla sul filo dell’equilibrio con diverse opzioni a gioco fermo (sprecate) per i reggiani. Squadre all’intervallo con deragliamento Unahotels e massimo vantaggio interno sul 40-33.

Due conclusioni sul ferro “piedi per terra”, poi il solito Olisevicius a mettere le cose a posto dall’arco per un inizio di terza frazione con l’Allianz piuttosto distratta; Hopkins da tre per il -1 con parziale di 0-6 interrotto da un canestro di Banks. Marcos Delia è il playmaker aggiunto dei biancorossi di casa, dai suoi passaggi sempre punti ad alta percentuale: 48-43. La Unahotels stagna soluzioni offensive con giochi a due dei soliti noti, prevedibile lettura per la difesa triestina; poi c’è qualche canestro trovato (Diouf) che mantiene a galla la compagine allenata da coach Caja. Terzo quarto chiuso con una partita ancora apertissima: 56-48. Capitan Cavaliero mette la tripla del massimo vantaggio sul +11, primo reale scossone al match; come sempre c’è il contro strappo con sette punti reggiani firmati Hopkins-Thompson-Olisevicius, 59-55 e time out inevitabile di coach Ciani. L’antisportivo a Fernandez è l’ulteriore spallata per ricucire lo strappo; Olisevicius mette la tripla del sorpasso reggiano sul 59-60 a 5 minuti e mezzo dal termine. Torna in campo Davis e Trieste materializza un parzialino di 4 a 0, quanto basta per tornare avanti e obbligare coach Caja a fermare la sfida. Botta e risposta dall’arco, poi c’è Adrian Banks a mettere il +5 sul tabellone a favore dei padroni di casa a 3 minuti dal termine. Finchè c’è Olisevicius c’è speranza per i reggiani, giocatore di clamorosa efficacia, cinque punti e pareggio a quota 70 a un minuto dal termine. Ultimo attacco per la Unahotels con la palla che finisce a Hopkins che spegne sul ferro la conclusione; overtime. Squadre stanche, molte mani addosso, tanti errori da ambo le parti; Olisevicius è l’iradiddio, insacca l’ennesima tripla, subito annullata da quella di Mian. Ancora Crawford dall’arco, poi Hopkins, Reggio mette decisa la testa avanti sul 75-79 a 1 e 44″ dalla fine. Il finale vede la Unahotels in semi-controllo e un’Allianz troppo farraginosa per poter pensare ad una rimonta: finisce 83-85 con tiro di Banks finito sul ferro, vittoria che rilancia le velleità reggiane e smorzano un momento di entusiasmo in casa Trieste.

Raffaele Baldini

Pubblicato il gennaio 16, 2022, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: