Pagelle Allianz: squadra senza capo nè coda, Alexander sembra un intruso

Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

CAVALIERO, voto: 4/5

Ingaggia un curioso duello verbale con coach Bucchi (non un mostro di simpatia), il problema che all’azione non corrisponde una reazione cestistica. 0/3 dal campo e poco altro.

ALEXANDER, voto: 3
Al limite di “Scherzi a Parte”, sembra una comparsa che invade il campo per creare una situazione alternativa. Sarebbe interessante chiedere a Sergio Scariolo cosa ha visto in questo giocatore, perchè noi senza stupefacenti, non vediamo un granchè.

DAVIS, voto: 5

Ci mette 11 minuti per capire su chi difendere, poi finisce in panchina. Completamente snaturato rispetto alle prime partite, non fa nulla di istintivo. La seconda parte del match, a “babbo morto”, dimostra che agendo senza “catene” può essere un giocatore utile: 12 punti alla fine e 3 rimbalzi.

KONATE, voto: 5
Totalmente rianimato rispetto a qualche settimana fa ad inizio partita, uno dei pochi ad aver “garra” cestistica. Riesce a far baruffa anche con i compagni di squadra (Davis ndr.), e poi spegne l’ardore passeggiando per il campo.

MIAN, voto: 4/5
Direttamente dal “Luna Park Allianz” nello stand dei fucili e dei barattoli: 10 colpi vinci un premio. Si placa la smania balistica nel secondo tempo, convinta anche dal non trascendentale 3/9 dal campo.

GRAZULIS, voto: 4/5
Questa volta siamo alla sublimazione del proprio “ego”: un lettone che dorme (in difesa). Segna, per l’amor del cielo, ma è totalmente evanescente. Coach Ciani lo lascia in panchina per un più volitivo Deangeli. Non sta confermando la crescita che ci si aspettava.

BANKS, voto: 4/5
Lampi di classe cristallina offensiva, un’aurora boreale nel buio del contesto di squadra. Abbinate le difese avversarie che lo marcano al limite del fallo e la pochezza attorno, ecco che rispunta la versione fortitudina, con forzature e palle perse a ripetizione. Resta in panchina per quasi tutto il secondo tempo, con tanti auguri per lo staff tecnico…

DELIA, voto: 5
Parte bene dando profondità all’attacco giuliano e segnando qualche canestro. Poi solo punti senza peso specifico, 14 punti e 4 rimbalzi sono più belli da leggere che da valutare.

DEANGELI, voto: 5
Si sbatte come sempre ma la qualità è (al momento) quella che è; nell’encefalogramma piatto della squadra, lui è un flebile battito di speranza.

CAMPOGRANDE, voto: 5

Nuova apparizione pallida, colorata solo da qualche canestro senza pressione a partita chiusa.

All. CIANI, voto: 4
L’attacco patisce troppo situazioni facilmente leggibili, a tratti stucchevoli come nella “sparatoria” di Mian dall’arco, la difesa è qualcosa di neanche definibile. Non c’è attacco quindi, non c’è difesa, non c’è un gruppo coeso. Che facciamo?

Pubblicato il marzo 10, 2022, in BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Delia e soleil… Serve alex belli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: