Annunci

Pagelle: Mussini crea, Green materializza il break decisivo

Pagelle-1Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

PAGELLE

 Alma Trieste

 

 Juan Fernandez: voto 6/7

Appare migliorato nella mobilità e nel dinamismo sul parquet; difende molto bene sul diretto avversario, pur senza brillare in fase offensiva. Una tripla ma è nella metà campo di fatica che si son viste le cose migliori.

Giga Janelidze: voto 7

Brillante personalità dal primo secondo di pallacanestro sul parquet; conquista in difesa la fiducia per attaccare con sana strafottenza; primo tempo da 6 punti e 4 rimbalzi. Nel secondo tempo gestisce, conclude con 8 punti e ben 6 rimbalzi. Sfrutta l’occasione concessa da Cittadini e dal coach.

 Daniele Cavaliero: voto 6/7

Abnegazione a servizio della causa, tantissima difesa e gioco per i compagni. Esattamente come Fernandez dimostra che le partite sono anche fatica, sudore e lacrime, in silenzio. 3 punti e 4 assist nello scout finale.

Andrea Coronica: voto 7

Segna per far esplodere la sua gente e probabilmente anche il suo cuore, da triestino, da capitano, per un sogno molto vicino.

Matteo Da Ros: voto 6/7

Un quadro surrealista: c’è immaginazione (pure troppa certe volte), c’è estro ma anche tanti barocchismi non richiesti. Resta un faro tattico della squadra, anche lui risparmiato per la sfida in Piemonte. 12 punti, 5 rimbalzi, 4 assist la sua produzione in 25 minuti di parquet.

 Federico Mussini: voto 7

Non sbaglia due partite di fila il “Musso”: triple a profusione per scardinare nei primi venti minuti la difesa a “zona” piemontese; gioca per la squadra nel placido secondo tempo, confezionando 15 punti e 4 rimbalzi.

Javonte Green: voto 7/8

Si adopera per limitare Sanders e non sprigiona la consueta verve offensiva sopra il ferro; solita versione nel primo tempo a marce basse. Poi la sesta marcia innescata e praticamente da solo scava il solco che pone i titoli di coda al match: 15 punti, 5 rimbalzi e 3 assist in poco più di 21 minuti. Ultimo quarto a guardare i compagni in vista di gara 3.

Laurence Bowers: voto 6/7

Sanguinose disattenzioni a rimbalzo difensivo, fa il “furbetto” rimpolpando il bottino come un navigato attaccante delle “minors”: 11 punti con 8 tiri dal campo, 3 rimbalzi e 3 assist in una serata in vestaglia e pantofole.

Roberto Prandin: voto 6/7

Un uomo in missione su Blizzard; non tanti minuti ma di qualità difensiva notevole. Centellinato da coach Dalmasson, fa quello che deve fare.

Federico Loschi: voto 6

Silente nella prima parte, poi una scossa violenta per ravvivare l’Alma Arena. 5 punti, 2/7 dal campo in poco meno di 19 minuti di utilizzo.

All. Eugenio Dalmasson: voto 7/8

Calibra benissimo la squadra nella difesa sul pick and roll avversario. Lancia Janelidze molto presto sul parquet, vista anche l’assenza di Cittadini e viene ripagato a dovere dal georgiano. Salva Green e Da Ros per gara 3 intelligentemente, governando il vantaggio con sapiente razionalità.

 

Curva Nord: voto 10

Due espressioni artistiche cariche di emotività. Giorni e giorni fino a sera tarda per confezionare istantanee che resteranno nella memoria di tutti. Indimenticabili.

Annunci

Pubblicato il giugno 13, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: